Raccolta differenziata

EcoDizionario

A | B | C | D | E | F | G | H | I | K | L | M | N | O | P | R | S | T | U | V | W

I termini ecologici più utilizzati, ma anche quelli meno comuni, le associazioni, le organizzazioni che operano per l'ambiente, le sigle principali.

Le tecnologie verdi, le tipologie di rifiuto e tante altre informazioni: scopri l'ecodizionario, il dizionario ecologico che ti aiuta a diventare più verde!

Risparmio energetico ed energia pulita: funzionano.

Scopri il risparmio energetico.

Quello che dobbiamo fare è democratizzare l'energia. La terza rivoluzione industriale significa dare potere alle persone e per la generazione cresciuta con la Rete questo è la conclusione e il completamento di questa rivoluzione, proprio come ora parliamo in Internet, centinaia di persone sono in Internet, ed è tutto gratuito, e questi possono creare il più grande, decentralizzato, network televisivo, open source, condiviso … perché non possiamo farlo con l'energia ?

Jeremy Rifkin

 

I temi "caldi": raccolta differenziata, Cip6, risparmio energetico, casa ecologica, certificazione energetica.

  • Casa ecologica, bioedilizia
  • Certificazione energetica, conto energia
  • Discarica, percolato, come funziona una moderna discarica
  • Raccolta differenziata
  • Risparmio energetico
  • ambientale
  • Energie rinnovabili, enrgia solare, fotovoltaico
  • Inceneritore, come funziona, danni alla salute
  • Cip6, cose'è, come funziona
  • Cambiamenti climatici, riscaldamento globale
  • Combustibili fossili, petrolio in Italia, carbone
  • Biozeta concimi naturali biologici
Nuovi obiettivi UE: più riciclo, più utilizzo, meno discarica.

Nuovi obiettivi UE: più riciclo, più utilizzo, meno discarica.

Riciclare di più, riciclare meglio, far durare i prodotti più a lungo.

Riciclare di più e far durare i prodotti il più a lungo possibile: sono questi gli obiettivi della Circular Community votata ieri dal Parlamento Europeo, parte del Pacchetto sull’Economia circolare presentato 2 anni fa dalla Commissione Europea.

Il Parlamento ha quindi ritenuto necessario, al fine di ottenere benefici concreti per l’Ambiente, l’economia e il tessuto sociale e allo stesso tempo accelerare la transizione verso un modello economico sostenibile, innalzare gli obiettivi di riciclo dei rifiuti urbani al 70% entro il 2030 (oggi la media UE è del 44%). Inoltre, il conferimento in discarica viene fissato ad un massimo del 5% sul totale dei rifiuti prodotti, mentre il recupero degli imballaggi in plastica portato al 70% sempre entro il 2030.

Ma vi è un altro aspetto, altrettanto importante, contenuto nel pacchetto: l’UE chiede che gli Stati membri garantiscano l’istituzione del “regime di responsabilità” a carico di produttori di RAEE, batterie e imballaggi.

Attenzione è stata rivolta anche all’Ambiente marino: i Paesi dell’area euro dovranno adottare politiche specifiche con misure a favore della riduzione di rifiuti di origine terrestre passibili di finire nell’ambiente marino: questo, in linea con Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile, che si pone l’obiettivo di riuscire a ridurre del 50% entro il 2030 i rifiuti sversati in mare.

Infine, il capitolo sprechi alimentari: la proposta principale prevede che venga costituzionalmente definita la problematica del “surplus” alimentare, al fine di sostenere gli Stati membri nella creazione di un sistema di sostegno e incentivazione alla donazione di cibo attraverso infrastrutture pubbliche, private e no-profit. Qui, l’obiettivo è di una riduzione volontaria entro il 2030 del 50% rispetto ai valori registrati nel 2014.

Secondo Legambiente, che nelle prossime settimane si impegnerà per una rapida approvazione dell’Europarlamento e per una “stretta” sulle deroghe previste per i Paesi ritardatari, il voto di ieri rappresenta “un primo e importante passo verso una riforma ambiziosa della politica UE sui rifiuti, che considera l’emergenza rifiuti in realtà una grande opportunità economica e occupazionale”.

Bruxelles, 25 gennaio 2017

Le altre novità dal mondo dell'ecologia e sui temi ambientali

Bioeuropa: il biologico è protagonista.

Bioeuropa: il biologico è protagonista.

L’Alleanza delle Cooperative Italiane Agroalimentare organizza anche quest’anno l’evento BIOEUROPA, che si terrà ad Isola del Piano (PU) il 10 giugno prossimo.

Inizia il Primo Festival dello Sviluppo Sostenibile in Italia.

Inizia il Primo Festival dello Sviluppo Sostenibile in Italia.

A Napoli dal 22 maggio al 7 giugno 2017

Fukushima, nuova esplosione nel reattore nucleare

Fukushima, nuova esplosione nel reattore nucleare

Sale il rischio di fusione nucleare, mentre le rassicurazioni del governo non convincono.

Aerei inquinanti, UE lancia progetto Clean Sky

Aerei inquinanti, UE lancia progetto Clean Sky

Ambiente e Ecologia, Consigli ecologici

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26