Raccolta differenziata

EcoDizionario

A | B | C | D | E | F | G | H | I | K | L | M | N | O | P | R | S | T | U | V | W

I termini ecologici più utilizzati, ma anche quelli meno comuni, le associazioni, le organizzazioni che operano per l'ambiente, le sigle principali.

Le tecnologie verdi, le tipologie di rifiuto e tante altre informazioni: scopri l'ecodizionario, il dizionario ecologico che ti aiuta a diventare più verde!

Risparmio energetico ed energia pulita: funzionano.

Scopri il risparmio energetico.

Quello che dobbiamo fare è democratizzare l'energia. La terza rivoluzione industriale significa dare potere alle persone e per la generazione cresciuta con la Rete questo è la conclusione e il completamento di questa rivoluzione, proprio come ora parliamo in Internet, centinaia di persone sono in Internet, ed è tutto gratuito, e questi possono creare il più grande, decentralizzato, network televisivo, open source, condiviso … perché non possiamo farlo con l'energia ?

Jeremy Rifkin

 

I temi "caldi": raccolta differenziata, Cip6, risparmio energetico, casa ecologica, certificazione energetica.

  • Casa in paglia, Casa ecologica, bioedilizia
  • Certificazione energetica, conto energia
  • Discarica, percolato, come funziona una moderna discarica
  • Raccolta differenziata
  • Risparmio energetico
  • ambientale
  • Energie rinnovabili, enrgia solare, fotovoltaico
  • Inceneritore, come funziona, danni alla salute
  • Cip6, cose'è, come funziona
  • Cambiamenti climatici, riscaldamento globale
  • Combustibili fossili, petrolio in Italia, carbone
Riscaldamento globale: fermare l'aumento della temperatura non è un'opzione.

Riscaldamento globale: fermare l'aumento della temperatura non è un'opzione.

Senza azioni straordinarie, effetti drammatici per ambiente e persone.

Più che un appello, è un grido d’allarme quello lanciato dal gruppo intergovernativo di scienziati, studiosi ed esperti dei cambiamenti climatici (IPCC), riuniti in Corea del Sud per produrre un documento senza precedenti: in 400 pagine, gli scienziati mettono nero su bianco i rischi legati ad un surriscaldamento globale superiore ai (già quasi insostenibili) 2 gradi centigradi “concordati” nella conferenza sul clima di Parigi.

Stiamo tragicamente andando verso quota 3 gradi centigradi, un livello che aggraverà ulteriormente le condizioni di vita di centinaia di milioni di persone colpite da inondazioni, terremoti e siccità legati agli sconvolgimenti meteorologici causati dall’attività inquinante dell’uomo.

Servono misure rapide e straordinarie in settori come energia, industria e infrastrutture: questo è quanto sostengono gli esperti.

Ma invertire questa tendenza appare impossibile, alla luce delle non-scelte che quasi tutti i governi non-stanno mettendo in atto.

Limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi centigradi, un limite che di questo passo verrà raggiunto tra il 2030 e 2052, "richiede cambiamenti rapidi, completi e senza precedenti in tutti gli aspetti della società", dall'energia alla pianificazione urbana e del territorio, con tagli alle emissioni in tutti i settori.

Il presidente dell'IPCC sostiene che "Mantenere il riscaldamento globale a un livello inferiore a 1,5 gradi invece di 2 sarà molto difficile, ma non impossibile. Una sfida che ci permetterà di impedire l'estinzione di altre specie, la distruzione totale del corallo (fondamentale per l'ecosistema marino) e di ridurre la crescita del livello marino a 10 centimetri entro il 2100, risparmiando zone costiere e isole. Al contrario, superare il limite di 1,5 gradi potrebbe portare a un ulteriore aumento del caldo estremo, piogge torrenziali e siccità, con un effetto diretto drammatico sulla produzione alimentare, soprattutto in zone sensibili come l'America Latina e il Mediterraneo”.

Il commento amaro dei rappresentanti Greenpeace presenti al convegno è condivisibile: "Gli scienziati avrebbero potuto scrivere a lettere maiuscole 'Agite ora, idioti", ma lo hanno fatto con fatti e numeri”.


Incheon, Corea del Sud, 8 ottobre 2018

Le altre novità dal mondo dell'ecologia e sui temi ambientali

Energie rinnovabili sempre in crescita, record nel 2013.

Energie rinnovabili sempre in crescita, record nel 2013.

Al 22% la quota globale di produzione energia pulita.

COP21 a Parigi: senza accordo, futuro del Pianeta a rischio.

COP21 a Parigi: senza accordo, futuro del Pianeta a rischio.

Con l’arrivo dei delegati di 193 Paesi e di oltre 150 leader di Stato, Parigi si prepara ad inaugurare COP21, la Conferenza Mondiale sul Clima che sarà ospitata nella capitale francese sino all’11 dicembre prossimo.

Disastro Golfo del Messico: tragedia infinita.

Disastro Golfo del Messico: tragedia infinita.

Pozzo Macondo: dopo 5 anni catastrofe ancora viva.

Sblocca Italia: ancora inceneritori all'orizzonte.

Sblocca Italia: ancora inceneritori all'orizzonte.

Miliardi di euro per bruciare rifiuti nel 2015.

Pesticidi: è ora di cambiare rotta.

Pesticidi: è ora di cambiare rotta.

Troppi veleni nel suolo e nell'acqua, biodiversità a rischio.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29