Raccolta differenziata

EcoDizionario

A | B | C | D | E | F | G | H | I | K | L | M | N | O | P | R | S | T | U | V | W

I termini ecologici più utilizzati, ma anche quelli meno comuni, le associazioni, le organizzazioni che operano per l'ambiente, le sigle principali.

Le tecnologie verdi, le tipologie di rifiuto e tante altre informazioni: scopri l'ecodizionario, il dizionario ecologico che ti aiuta a diventare più verde!

Risparmio energetico ed energia pulita: funzionano.

Scopri il risparmio energetico.

Quello che dobbiamo fare è democratizzare l'energia. La terza rivoluzione industriale significa dare potere alle persone e per la generazione cresciuta con la Rete questo è la conclusione e il completamento di questa rivoluzione, proprio come ora parliamo in Internet, centinaia di persone sono in Internet, ed è tutto gratuito, e questi possono creare il più grande, decentralizzato, network televisivo, open source, condiviso … perché non possiamo farlo con l'energia ?

Jeremy Rifkin

 

I temi "caldi": raccolta differenziata, Cip6, risparmio energetico, casa ecologica, certificazione energetica.

  • Casa ecologica, bioedilizia
  • Certificazione energetica, conto energia
  • Discarica, percolato, come funziona una moderna discarica
  • Raccolta differenziata
  • Risparmio energetico
  • ambientale
  • Energie rinnovabili, enrgia solare, fotovoltaico
  • Inceneritore, come funziona, danni alla salute
  • Cip6, cose'è, come funziona
  • Cambiamenti climatici, riscaldamento globale
  • Combustibili fossili, petrolio in Italia, carbone
  • Biozeta concimi naturali biologici
Surreale: dopo COP21, l'UE alza i limiti di Nox.

Surreale: dopo COP21, l'UE alza i limiti di Nox.

88 mg in più per ogni km percorso. Incredibile ma purtroppo vero.

Per incredibile che possa apparire, il Parlamento Europeo ha dato ieri il via libera all’innalzamento del 110% della soglia, in condizione di guida reale (Rde), di emissione di Nox (ossidi di azoto) dagli scarichi delle auto.

Sembra davvero incredibile venire a conoscenza del fatto che in aula la maggioranza degli europarlamentari ha in sostanza “fatto il gioco” della parte peggiore dell’industria automobilistica, quella parte che fino a ieri ha negato l’esistenza degli sconvolgimenti climatici causati dall’attività umana, e che oggi viene “premiata” con una votazione dai contorni surreali.

Proprio ora che ci si sarebbe attesi dalla politica una presa di posizione forte e coraggiosa, un cambio di rotta radicale, al contrario la stessa politica che si è riunita a Parigi per COP21 (?!?) oggi alza il tetto e regala a tutti noi 88 milligrammi di ossido di azoto direttamente dai tubi di scappamento delle auto che si produrranno da qui al 2018 per ogni chilometro che le stesse percorreranno. Incredibile, ma vero.

E il bello è che il tutto avviene a distanza di qualche settimana da COP21…

“È certamente uno schiaffo all’ambiente e alla salute dei cittadini, ma è anche uno schiaffo all’idea di un’Europa vicina alle persone, capace di difendere interessi concreti e non solo percentuali sul debito”, è l’amaro commento del vicepresidente del Kyoto Club.

Rincara, giustamente, la dose Legambiente: “Una scelta assurda e insensata che va contro la salute dei cittadini e l'ambiente. Un vero e proprio condono che premia i furbi e non l'innovazione e la qualità. In piena emergenza smog e con i livelli di inquinamento alle stelle, quello che è avvenuto è veramente assurdo, ed è solo a favore delle lobby automobilistiche".

Molto soddisfatte le industrie automobilistiche, che per voce del segretario generale Acea hanno dichiarato che “questo regolamento rappresenta una grande sfida per le industrie, alla luce dei nuovi standard che sarà molto difficile raggiungere in un breve lasso di tempo. Tuttavia, le industrie del settore accolgono con favore una chiarezza molto necessaria e si impegnano ad applicare le nuove condizioni per i test”.

Non avevamo dubbi.

Surreale.


Bruxelles, 4 febbraio 2016


Le altre novità dal mondo dell'ecologia e sui temi ambientali

Nuova Zelanda: comunità kiwi contro lo sfruttamento minerario.

Nuova Zelanda: comunità kiwi contro lo sfruttamento minerario.

Gli abitanti del Karangahake dicono no all'oro.

Fukushima, nuova esplosione nel reattore nucleare

Fukushima, nuova esplosione nel reattore nucleare

Sale il rischio di fusione nucleare, mentre le rassicurazioni del governo non convincono.

Aerei inquinanti, UE lancia progetto Clean Sky

Aerei inquinanti, UE lancia progetto Clean Sky

Ambiente e Ecologia, Consigli ecologici

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26