Raccolta differenziata

EcoDizionario

A | B | C | D | E | F | G | H | I | K | L | M | N | O | P | R | S | T | U | V | W

I termini ecologici più utilizzati, ma anche quelli meno comuni, le associazioni, le organizzazioni che operano per l'ambiente, le sigle principali.

Le tecnologie verdi, le tipologie di rifiuto e tante altre informazioni: scopri l'ecodizionario, il dizionario ecologico che ti aiuta a diventare più verde!

Risparmio energetico ed energia pulita: funzionano.

Scopri il risparmio energetico.

Quello che dobbiamo fare è democratizzare l'energia. La terza rivoluzione industriale significa dare potere alle persone e per la generazione cresciuta con la Rete questo è la conclusione e il completamento di questa rivoluzione, proprio come ora parliamo in Internet, centinaia di persone sono in Internet, ed è tutto gratuito, e questi possono creare il più grande, decentralizzato, network televisivo, open source, condiviso … perché non possiamo farlo con l'energia ?

Jeremy Rifkin

 

I temi "caldi": raccolta differenziata, Cip6, risparmio energetico, casa ecologica, certificazione energetica.

  • Casa in paglia, Casa ecologica, bioedilizia
  • Certificazione energetica, conto energia
  • Discarica, percolato, come funziona una moderna discarica
  • Raccolta differenziata
  • Risparmio energetico
  • ambientale
  • Energie rinnovabili, enrgia solare, fotovoltaico
  • Inceneritore, come funziona, danni alla salute
  • Cip6, cose'è, come funziona
  • Cambiamenti climatici, riscaldamento globale
  • Combustibili fossili, petrolio in Italia, carbone
  • Biozeta concimi naturali biologici
Fukushima, nuova esplosione nel reattore nucleare

Fukushima, nuova esplosione nel reattore nucleare

Sale il rischio di fusione nucleare, mentre le rassicurazioni del governo non convincono.

Il ministro per la Strategia Nazionale giapponese ha assicurato che dopo le due nuove esplosioni avvenute al reattore 3 della centrale di Fukushima, non vi è alcun rischio di contaminazione da radioattività. Gli scoppi, avvenuti alle 11 ora locale, sono stati provocati dall'idrogeno: secondo la società che gestisce l'impianto, a Fukushima i valori di radioattività rientrano nei parametri previsti dalla legge. Però almeno uno dei feriti è risultato contaminato da radiazioni. Nelle altre due centrali che domenica destavano preoccupazione, Onagawa e Tokai, sono stati rimessi in funzione gli impianti di raffreddamento. Secondo i gestori, anche i reattori 1 e 2 di Fukushima sono fuori pericolo ma, secondo la televisione pubblica Nhk, il reattore 2 perde liquido di raffreddamento. E infatti, poco dopo il gestore Tepco ha affermato che le barre di uranio sono rimaste esposte, per cui la fusione non può essere esclusa.

L'Agenzia internazionale dell'energia atomica (Aiea) ha ricevuto la conferma dalle autorità nipponiche che le strutture di contenimento del reattore 3 non sono state danneggiate. Le esplosioni - sentite fino a 40 km di distanza - sono state simili a quelle che si erano verificate sabato scorso nel reattore 1. Secondo le autorità giapponesi le possibilità di un'estesa fuga di gas radioattivo dalla centrale sono attualmente "molto basse". Stranamente però la flotta americana di supporto, di stanza a 160 km da Fukushima, è rientrata, nonostante l'emergenza umanitaria, dopo che gli strumenti di bordo hanno registrato un significativo aumento della radioattività.

Nei reattori di Fukushima si sta pompando acqua di mare per cercare di raffreddare la temperatura ma sembra che si tratti, secondo più esperti, di "un tentativo disperato di riprendere il controllo dei reattori". Richard Meserve, facendo eco all'ingegnere giapponese Goto, afferma di non aver "mai sentito di qualcuno che abbia utilizzato acqua marina per raffreddare un reattore prima d'ora. Ciò lascia intendere che il gestore del'impianto nucleare abbia deciso di sacrificare tutti i reattori".

Intanto, in tutto il mondo, e soprattutto in Europa, dalla Svizzera, all'Austria, alla Germania, ogni piano di sviluppo nucleare viene ora messo, giustamente, in discussione, mentre su tutti gli impianti in funzione sono state avviate le procedure di controllo...

Per ora, l'unico nucleare sicuro resta... quello che non c'è! Sostieni le energie alternative, pulite e soprattutto sicure!


Giappone, 15 marzo 2011


Le altre novità dal mondo dell'ecologia e sui temi ambientali

Plastica ovunque, anche nell'acqua che beviamo.

Plastica ovunque, anche nell'acqua che beviamo.

La raccolta differenziata non basta più, servono nuovi materiali.

Nuova Zelanda: comunità kiwi contro lo sfruttamento minerario.

Nuova Zelanda: comunità kiwi contro lo sfruttamento minerario.

Gli abitanti del Karangahake dicono no all'oro.

Fukushima, nuova esplosione nel reattore nucleare

Fukushima, nuova esplosione nel reattore nucleare

Sale il rischio di fusione nucleare, mentre le rassicurazioni del governo non convincono.

Aerei inquinanti, UE lancia progetto Clean Sky

Aerei inquinanti, UE lancia progetto Clean Sky

Ambiente e Ecologia, Consigli ecologici

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26